Saverio Allegretti Andrea Tomei

Gli alberi sono i naturali amici dell’uomo ed in questa performance, abbiamo evidenziato quanto la Natura possa esserci compagna nel viaggio verso nuovi orizzonti. Si può scorgere meglio la realtà delle cose una volta sintonizzati su questa nuova dimensione in quanto, tutte le manifestazioni della natura, in particolare gli alberi, accompagnano l’uomo verso la conoscenza stessa della vita, della nascita, del nostro rapporto con l ‘ecosistema cosmico. La prima poltrona più in alto è un olivo potato, amico accogliente che si fa poltrona per accompagnare il poeta, dove poter scrutare e interrogare l’orizzonte nei suoi segreti più profondi; ma se tu hai bisogno di saltare oltre i tuoi ostacoli, puoi accomodarti sulla nuova poltrona, fatta di polloni intrecciati e di rami slanciati per seguire i poeti nel cammino verso le stelle. I polloni intrecciati crescono e si definiscono come punto di osservazione che accompagna l’uomo, con la sua forma sempre nuova, proiettata verso un’altra dimensione spaziale, sintesi della terra e della sua aspirazione verso il cielo. La natura stessa diventa opera d’arte in continua evoluzione, la metafora stessa dell’arte diventa poesia in movimento, in sintonia con le stelle. La percezione artistica diventa cosmica, spinta da una feconda linfa vitale, dall’energia creativa di un nuovo equilibrio naturale. Solo un albero ti sa donare la giusta … ENERGIA … sa ascoltare il tuo desiderio … sa sorreggerti nel vuoto per vivere, sa accompagnarti insieme ai poeti. Bisogna farsi isola per affrontare la solitudine e lo spazio della vita con un’illuminata e consapevole strategia.

Saverio Allegretti  Andrea Tomei - La poltrona del poeta
La poltrona del poeta"
<-opera precedente opera successiva->