Lucia Tarantelli - Federico Giacomarra - Jonas Clementoni

"Sospesa" invita a ragionare sulla questione dello sviluppo urbano sostenibile.
La città nei primi tracciati di Ippodamo da Mileto era uno spazio analitico, fondato sulla concezione di ordine misurabile (la griglia), lo spazio prospettico in cui l'uomo era portato a considerare la natura come un oggetto esterno alla propria figura.
Immaginando  una deviazione, un diverso sviluppo della storia dell'umanità, che forma avrebbero le nostre città se tale dualismo non si fosse sviluppato o fosse stato superato?
Non una natura ignorata, ma una città che si sviluppa e cresce come un organismo vivente che si adatta all'ecosistema.

J.C.  F.G.  L.T.

Lucia Tarantelli - Federico Giacomarra - Jonas Clementoni -
"Sospesa"
argilla, terra, sabbia bianca, quercia secca cm 1500x500x250h
<-opera precedente opera successiva->