Davide Llorente Avila

E senza rendermene conto ispirato da un dialogo fiabesco  attraverso il Bosco per mano a Wenceslao. Allora tra i suoi interstizi m’imbatto in due grandi alberi disposti parallelamente. Ogni albero simbolizza uno stato d’animo. L’albero di sinistra rappresenta l’allegria, quello di destra la tristezza e il mio pensiero prende forza attraverso la poesia di Pablo Neruda: l’Ode all’Allegria, appare al principio visibile, ma arrivata ad una certa altezza gira verso la parte dell’albero non percepibile, per estendersi completamente verso la parte più alta e illuminata dell’albero, in un atto liberatorio. La Tristezza, sempre visibile, ad un certo punto si interrompe, non cresce più, non può. Entrambi i testi, dipinti a calce e destinati a sparire poco alla volta, partono da terra, s’incrociano sotto le foglie secche, per continuare verso l’alto con i tronchi paralleli, lungo i quali scrivo il mio desiderio.
Davide Llorente Avila -
"Il bosco animato""
sabbia bianca, quercie cm 200x700h
<-opera precedente opera successiva->